RM

Definizione

La risonanza magnetica è una tecnica non invasiva.

L’apparecchio utilizzato per eseguire questo esame consiste in un magnete molto potente (1, 1.5 o 3 Tesla), al centro del quale scivola il lettino su cui viene fatto adagiare il paziente. L’esame consiste nella realizzazione di immagini del corpo umano grazie agli atomi di idrogeno presenti nello stesso. All’interno di un potente campo magnetico, tutti gli atomi di idrogeno si orientano nella direzione di questo campo, venendo quindi stimolati dalle onde a radiofrequenza per un tempo molto breve. Quando l’emissione d’onda si arresta, gli atomi ritornano allo stato di equilibrio e l’energia accumulata produce un segnale che viene registrato ed elaborato sotto forma di immagine. Vengono utilizzate e collegate varie antenne, specifiche per i segmenti corporei da esaminare, al fine di raccogliere i segnali trasmessi. Tali segnali sono analizzati matematicamente per fornire delle immagini.

In funzione della tecnica o delle sequenze, la risonanza magnetica consente di rilevare in modo dettagliato la morfologia degli organi studiati e presenta una maggiore sensibilità nell’individuazione delle diverse patologie dei tessuti molli, mettendo in evidenza le arterie, le cartilagini o i tratti nervosi. L’acquisizione di immagini tridimensionali consente di ricostruire le immagini anatomiche ottenute in tutti i piani possibili.

La RM e l’ecografia non utilizzano i raggi X

Si tratta di esami non irradianti che si servono delle proprietà dei campi magnetici (RM) o degli ultrasuoni (ecografia). Alle intensità utilizzate da queste due tecniche, non è stata osservata nessuna particolare conseguenza nell’essere umano.

Presa a carico dei pazienti

Durante l’esame, sarà accompagnato/a da un/a Tecnico/a di Radiologia Medica (TRM), che le indicherà uno spazio privato a sua disposizione dove potersi spogliare in base alle esigenze dell’esame.  L’esame è in linea di principio indolore, ma rumoroso. Le saranno offerti degli auricolari per ascoltare della musica e/o dei tappi per le orecchie.

Se le è stato chiesto attenersi a una preparazione specifica prima dell’esame, le raccomandiamo di seguire scrupolosamente le istruzioni ricevute per garantire il corretto completamento dell’esame e la necessaria qualità dell’indagine radiologica.

Può talvolta essere necessaria l’iniezione di un mezzo di contrasto.

Le verrà inoltre fornito un camice da indossare durante l’esame.

Non esiti a porre tutte le sue domande e a formulare le sue richieste, che cercheremo senz’altro di soddisfare.

L’esame ha una durata media di 40 minuti.