Gastroenterite: vomito e diarrea

07.10.2021

Per quel che riguarda l’alimentazione, se il bambino lo richiede e il vomito è sotto controllo, potete offrirgli un pasto leggero: riso, carote e banane aiutano ad aumentare la consistenza delle feci. Non è necessario seguire una dieta particolare e non preoccupatevi se il bambino non ha voglia di mangiare, il suo l’appetito tornerà come prima in qualche giorno. 

Essendo un’infezione virale gli antibiotici sono inefficaci, si tratta semplicemente di tenere sotto controllo i disturbi fino a che il sistema immunitario del vostro piccolo eliminerà da solo il virus. Per questo, il vostro pediatra, può prescrivere delle supposte contro il vomito oppure dei probiotici per ripopolare il sistema digestivo con dei germi “gentili”, i farmaci antidiarroici con i bambini si usano solo in casi eccezionali e solo sotto prescrizione medica. Se il piccolo ha un po’ di febbre potete inoltre somministrare del paracetamolo. 

Attenzione, come tutte le infezioni virali, anche la gastroenterite è molto contagiosa, in effetti spesso si osservano mini epidemie nelle scuole o nelle famiglie. Pertanto, tenete a casa il bambino da scuola fino a che i sintomi non sono scomparsi. La trasmissione ad altre persone si effettua spesso tramite le mani sporche di saliva e, in questo caso, anche via le feci che contengono tantissime particelle virali. Per proteggere il resto della famiglia lavatevi spesso bene le mani, se possibile, disinfettatele dopo ogni cambio pannolino e evitate gli scambi di posate/bicchieri eccetera. 

Quando devo portare il bambino dal pediatra?
Come dico spesso, se siete preoccupati chiamate il vostro pediatra, lui valuterà lo stato d’idratazione del piccolo e, se necessario, vi prescriverà i medicamenti descritti prima. In alcuni casi potrebbe essere necessario fornire i liquidi al vostro bambino per via endovenosa, sarà quindi ospedalizzato fino a che vomito e diarrea saranno sotto controllo. Un’analisi delle feci è eccezionale e, come detto, anche gli antibiotici sono dati solo in casi molto specifici. 

In ogni caso portate rapidamente il bambino dal medico se: 

  • il suo stato generale vi preoccupa, dorme molto, fate fatica a tenerlo sveglio;
  • non ha lacrime o non ha urinato da più di 8 ore;
  • vomita bile (verde) oppure il vomito contiene sangue;
  • le feci contengono sangue;
  • le feci sono molto frequenti e liquide 
  • vomita continuamente e non riuscite a farlo bere;
  • se ha meno di 3 mesi conviene in ogni caso telefonare al vostro pediatra che deciderà se vederlo o meno. 

A proposito di

Dr. med. Cristina Delcò Volonté

Specialista in pediatria e neonatologia, membro FMH
Responsabile Ambulatorio Pediatrico Clinica Sant'Anna
Medico consulente, pediatria e neonatologia (Prof Simonetti), Ospedale Regionale, Bellinzona e valli
Medico accreditato, Clinica Sant'anna, Sorengo
Medico consulente, neonatologia, (Prof Rimensberger), Hôpitaux Universitaires Genève