Sant’Anna: una storia d’amore con il territorio

20.01.2021

Per tanti Ticinesi, in effetti, Sant’Anna è una “Mamma”, una “Nonna” o addirittura una “bis Nonna”.  Basti pensare che non sono rari i casi in cui la Clinica ha visto venire alla luce 4 generazioni della stessa famiglia a riprova delle radici profonde che ha sul territorio.

E questo legame, quest’affetto particolare, lo si vede e lo si vive ogni giorno dalle dimostrazioni di ringraziamento. Le famiglie che tornano dopo tanti anni a visitare la Clinica la trovano cambiata nei colori e negli arredi, ma non nell’atmosfera unica.

Il Ticino ha una storia, una cultura, valori e tradizioni che lo rendono unico e che fanno sì che ci senta a casa. È la Terra delle nostre radici, dei nostri figli, e sono convinta che, nella ricerca di crescita e nella sua volontà di innovare, la nostra popolazione abbia capito l’importanza di mantenere certi legami. È quindi doveroso per ognuno di noi fare di tutto mentre costruiamo il futuro per rispettare la nostra storia, arricchire la nostra cultura, proteggere i nostri valori e mantenere le nostre tradizioni. Credo che la maternità della Clinica Sant’Anna ne faccia parte e, quale mamma di due figli che vi sono nati e nel mio ruolo di direttrice, m’impegno ogni giorno, così come i miei collaboratori, per proteggere questa “Culla” preziosa che racchiude una parte importante della storia dei ticinesi.

Michela Pfyffer
Direttrice Clinica Sant’Anna